Finlandia

La Finlandia è stato il primo paese scandinavo in cui sono stata, però devo dire che per quanto sia stato un viaggio istruttivo sulle culture del nord, non è un paese in cui tornerei.

  • Oulu,
    Benvenuti a Oulu, a 100 km dal circolo polare!

Siamo andati in Finlandia a trovare una mia cara amica dell’erasmus che per una settimana ci ha ospitati prima a casa dei sui genitori a Oulu, a 100 km dal circolo polare artico e poi a Helsinki dove tutt’ora vive.

Quello in Finlandia stato un viaggio molto interessante perché ho scoperto tante cose su questo paese e l’ho visitato non dal punto di vista di un turista, ma di un local.

Siamo arrivati all’aeroporto, della Finlandia, di Tampere, con la Ryanair, che è davvero minuscolo! Da lì abbiamo noleggiato una macchina e ci siamo diretti a Oulu percorrendo 500 km di nulla…era la mia prima vera volta…ancora prima del Queensland! Avremo trovato ad andar bene 10 paesi….solo laghi, boschi e una strada statale larga come la via di casa mia!

Appena arrivati a casa dei genitori di H., ad Oulu, ci è stato offerta della carne di renna :) …è buona…una carne rossa…tipo un prosciutto!
L’indomani abbiamo fatto un giretto per questa città di 200000 abitanti: è caruccia, modesta, ma piacevole.
Al parco ho visto una sposa che organizzava il proprio addio al nubilato: lei e tutte le partecipanti indossavano uno strano enorme tutone da orso e si lanciavano una sopra l’altra…va beh…gustibus non disputandum est.

Una cosa invece che mi ha un po’ inquietata su Oulu, e sulla Finlandia in generale, stata la storia che ci ha raccontato H. sulla centrale elettrica nel parco: pare sia il posto preferito per i suicidi perché o le pale della turbina ti triturano o le correnti ti portano in mare aperto…Busto, per quanto un paradiso, non ha un luogo preferito per i suicidi.

Io credo fortemente che il clima influenzi la qualità e lo stile di vita delle persone e su questo, noi popoli mediterranei siamo più fortunati…non c’è nulla da commentare.

Siamo poi andati a vedere la spiaggia di Oulu, che i Norvegesi chiamano ‘la riviera’ perché sostengono che il clima, a 100 km dal circolo polare artico, sia molto temperato…

La sera abbiamo mangiato ovviamente alle 6 con i genitori e poi siamo andati in un Beeer Garden con degli amici di H! Sorprendente come era vitale la città dalle 21 in poi!

Lungo la strada per Helsinki, il giorno dopo, abbiamo visto un antico villaggio Finlandese, un sacco di bellissimi laghi e un’autostrada a una corsia, che ad un certo punto diventava a 4 per fare atterrare gli aerei nel caso di necessità…