Tallinn

Tallinn in un giorno

Tallinn ha rappresentato una piacevole distrazione dalla noia di Helsinki e abbiamo preso la palla al balzo senza farcelo ripetere due volte.

Dal porto di Helsinki abbiamo preso una super nave che in due ore ci ha portato a Tallinn, capitale dell’Estonia.

Era il 15 di agosto e sia a Helsinki che a Tallinn pioveva, avevo la morte nel cuore. Appena arrivati nella capitale dell’Estonia il cielo era talmente grigio che non si riusciva davvero a vedere dove finiva e dove iniziava il mare. Ad accoglierci un tristissimo edificio grigio e squadrato, stile Russia stalinista che metteva un’ansia terribile dove si potevano trovare tutti gli alcolici possibili e inimmaginabili.

A Tallinn siamo rimasti solo 3 ore, tempo di mangiare e vedere la parte vecchia della città, ma mi è piaciuta molto: la collina della cattedrale con il suo castello medioevale, le varie chiese e in generale il borgo  vecchio sembrano un museo a cielo aperto. Il ricordo più bello che ho è quello della chiesa principale che sembrava una torta glassata gigante e colorata: si perché la particolarità e la bellezza di Tallinn per me giacciono nel suo essere coloratissima.

  • Tallin
    La nave per arrivare a Tallin

Quindi miei cari lettori vi consiglio caldamente di visitarla!