Nusa Lembongan

Nusa Lembongan

Nusa Lembongan è una piccola isoletta vicino a Balil’avevamo scelta per dedicarci finalmente al nostro meritato riposo.

Siamo sbarcate a Nusa Lembongan dal nostro catamarano, con P. ancora di un colore strano e subito ci si è prospettato il sempiterno problema di come arrivare all’albergo.
Abbiamo deciso di addentrarci a Nusa Lembongan, alla ricerca di un taxi, quando siamo state attorniate da un gruppo di motorini con in sella dei locals.
Questi in un inglese maccheronico ci hanno spiegato che nell’isola non c’erano auto perché le strade sono troppo strette e che il solo modo per muoversi è quello di salire sui loro motorini.
Tralasciando il capire come con i nostri enormi zaini potessimo effettivamente salirci, la preoccupazione più grande era stata ‘Sarà intelligente salire su 4 motorini di 4 sconosciuti, nel mezzo di un’isoletta?’ ‘Ci staranno dicendo una cazzata?’ Ma purtroppo, la verità in certi casi è che altro non puoi fare che fidarti e sperare che ti vada bene e che non ti freghino o che non ti violentino in qualche boschetto.
E così siamo salite: io e S. eravamo più dell’idea mentre F. assolutamente no, ma alla fine l’abbiamo convinta!

Dopo un buon 15 min passando per vie dissestate, su motorini trabicolanti in mezzo ai boschi, ecco che siamo arrivati finalmente all’albergo! E anche qui 10 e lode!!!! Pagato al max 30 euro a notte…
L’albergo è: Lembongan Cliff Villas

Sono svariate le avventure da raccontare in questi giorni…per saperne di più guardate il post successivo!!!!!!!!!!!!!!

‘A Nusa Lembongan hai avuto l’idea di essere in un paradiso tropicale che non dimenticherai mai?’
‘Non credo’

Abbiamo visto dei bellissimi posti , ma nel complesso se tornassi in Indonesia non ci andrei perché:

-ci sono pochissime persone nell’isola di Nusa Lembongan, per lo più francesi
-praticamente zero attività notturna, tanto che abbiamo passato 3 (divertentissime )sere a bere birra in terrazza ;:)
-quando a Nusa Lembongan la marea si ritira, nel pomeriggio, rimangono metri di spiagge vuote con gli attracchi per le barche
-purtroppo è acqua dell’oceano e in tantissime spiagge, veramente belle, le onde sono molto forti…e non si può restarci semplicemente dentro a mollo!

Il secondo giorno a Nusa Lembongan P. è stata male (giramenti di testa e la maledizione dell’intestino, che colpisce tutti gli incauti viaggiatori). Siamo state anche preoccupate perché per 2 giorni è stata semi-fuori uso e … chi si fidava a portarla in un ospedale Indonesiano?! Io no…
La terza sera, mentre P. si riprendeva è stata colpita dalla maledizione S.
Il terzo giorno, che stavamo miracolosamente tutte bene, abbiamo fatto un’escursione guidata per l’isola, che devo dire è stata molto carina!
Una nota speciale va alla foresta di mangrovie nell’acqua, o meglio nel mare…forse è questo il ricordo più bello che ho di Nusa Lembongan! Sembrava di stare nel film ‘Anaconda’…solo che io non sono ricca e famosa come la Lopez!
E poi il quarto giorno, questa volta prendendo un traghetto più caro, ma che così si poteva chiamare a differenza di quello preso a Glenmore, ci siamo messe in viaggio per Kuta!!!!!!!!!!!!!!!

[cincopa A4DAgYLKPGEF]

Una nota speciale va anche al mercato, a cui ho assistito dall’alto, come una poiana appostata sul ramo, con P.
Il nostro solito catamarano è sbarcato sull’isola e ha lasciato sulla spiaggia almeno 30 cesti enormi, contenenti alimenti vari, che quelli del posto sono venuti a prendersi caricandosi kg di roba sulle spalle! Una cosa davvero ‘tipica’ :)