Edimburgo

Edimburgo e le Highlands

Cercando Nessy

Scrivere adesso e cercare di ricordare il mio viaggio nelle Highlands scozzesi è un’impresa più complicata di quanto non possa sembrare. Iniziamo spiegando che devono essere passati 11 anni perché risale al periodo in cui ho vissuto in Inghilterra grazie a un erasmus che per 6 mesi mi ha portato nella piovosa Cardiff.

Con un gruppo di amici conosciuti lì ho deciso di intraprendere questo viaggio che già dalle prime battute si è dimostrato difficile, ma si sa, a 20 anni tutto è concesso. Da Cardiff verso le 17 abbiamo preso un autobus fino a Londra e da lì un altro diretto a Edimburgo, che per 8 ore attraverso l’Inghilterra, ci ha fatto arrivare in città alle 7 del mattino. Inutile dire che eravamo estremamente stanchi, assonnati e infreddoliti, ma con l’energia tipica di un gruppo di giovinastri ci siamo messi a girare la città delle Highlands.

Edimburgo Edimburgo Edimburgo Edimburgo Edimburgo Edimburgo Edimburgo Edimburgo Edimburgo Edimburgo

Edimburgo non è la mia città preferita, molto gotica e tetra, ma è indubbiamente una città bellissima che io consiglio vivamente di visitare perché ne vale certamente la pena. Una delle prime cose che avevamo visitato era il castello con la costosa degustazione di whisky ovviamente inclusa e poi avevamo girato per la città, ma purtroppo non ho più ricordo ben nitidi… se non il freddo che faceva.
Ricordo che in tarda serata siamo andati a fare il tour guidato per i sotterranei della città e la sera a ballare e poi la mattina freschi e riposati ci siamo alzati per andare a fare un giro delle Highlands scozzessi, con destinazione Lochness!!

Le Highlands intorno a Edimburgo se per lo più delle alte colline desertiche e disabitate dove non c’è nulla se non pecore, freddo e neve. La parte invece più intorno a Lochness per me è molto bella, piena di laghi e leggende tra cui proprio quella del mitologico mostro che purtroppo non abbiamo visto. Mi ricordo molto bene che quel giorno, nonostante fosse fine marzo, faceva talmente tanto freddo che anche la guida ci ha permesso di restare nel paese solo per 15 minuti. Mi ricordo anche che avevo un caro amico greco che aveva ancora più freddo di me, cosa relativamente rara.