Praga

Cosa vedere a Praga

Sono stata a Praga ben 5 anni or sono con due mie care amiche di infanzia E. e M.
Io ne sono rimasta molto delusa: forse perché mi è sembrata la brutta copia di Vienna o forse perché me l’avevano descritta talmente bene da crearmi false aspettative…ma in ogni caso non darei un voto troppo alto.

Siamo arrivate a Praga comodamente, dopo solo 1 ora di volo e ci siamo messe subito all’opera! Il centro storico non è enorme e a mio avviso in un paio di giorni ci si riesce a fare bene un’idea della città, in più eravamo in un ostello piuttosto vicino al centro.

  • Praga

Cosa vedere a Praga?

Dopo pranzo siamo partiti con il nostro giro!

Passando per il meraviglioso Ponte Carlo, che attraversa la Moldava e collega la parte vecchia al quartiere di Mala Strana, ci siamo diretti verso la città vecchia (Stare Mesto). Il suo centro è la Piazza della Città Vecchia, da sempre luogo degli avvenimenti più importanti, con l’orologio astronomico del Municipio che ogni ora dà “vita” alle statuette dei personaggi religiosi e civili che si muovono e inseguono in un antico rituale.

La sera siamo andate a mangiare…ovviamente non aspettatevi gran che dalla cucina locale, anche se cose buone si trovano sempre, e poi a ballare al Klub Karlovy Lazne, una delle discoteche più famose della Repubblica Ceca a Praga 1.

L’indomani abbiamo prima gironzolato per la città nuova e poi ci siamo ridirette attraverso il Ponte Carlo nella città vecchia, per vedere il quartiere di Malà Strana un piccolo gioiello con piazzette, splendidi palazzi e angoli romantici. La Chiesa di San Nicola (a Praga ce ne sono due) divide Mala Strana in due e su tutto il quartiere troneggia la sagoma imponente del Castello, a cui si arriva con splendide (e ripide) salite panoramiche.

Nel pomeriggio abbiamo fatto un giro in battello sulla Moldava e poi siamo andati a visitare il bellissimo Castello di Praga con la Cattedrale di San Vito al suo interno.

Il giorno dopo siamo andati a vedere Josefov, il ghetto ebraico di Praga, che devo dire mi ha colpito molto e anche commossa…e giuro, non sono una persona dal pianto facile. Ma quando siamo entrati in un piccolo museo fatto con i disegni dei bambini nei campi di concentramento non ce l’ho proprio fatta a mantenere la mia stoica plomb.

Nel complesso non si può dire che sia una brutta città, ma come Istanbul, non è riuscita ad emozionarmi.

Chi l’ha visitata si è innamorata di Praga. La parte storica, seppur piccola è molto carina e in 3 giorni si riesce a visitarla tranquillamente!