Helsinki

C’è qualcosa da vedere a Helsinki?

E poi, la mattina del secondo giorno, ci siamo messi in macchina per percorrere i 600 km di strada che ci avrebbero condotti a Helsinki, attraversando praticamente tutta la Finlandia e con stop nella città universitaria di Jyväskylä.

Io non sono una guida turistica, e non devo convincere nessuno ad andare a visitare il luogo su cui si stanno informando: non andate a Helsinki, non ha nulla di interessante/ bello/ speciale da vedere…anzi è una città scialba e piuttosto morta. Non è solo una mia opinione perché ho sentito un sacco di persone che hanno avuto la mia stessa idea.

  • Jyväskylä
    A metà strada fra Oulu e Helsinki...

Non ho note particolarmente interessanti di cui parlare…mentre Oslo, seppur nella sua semplicità mi è piaciuta molto, questo non lo posso dire di Helsinki.

Perché visitare Helsinki, allora?

Il vero centro della città di Helsinki è Senaatintori, la piazza del Senato, costellata da tutti gli edifici del potere. Sul lato nord si erge la cattedrale luterana (che mi è piaciuta tantissimo e consiglio) costruita in onore dello zar Nicola I. Sempre nella piazza ci sono il Senato, l’Università e la Biblioteca. Un altro quartiere carino è quello dell’Esplanadi luogo di passeggio della città di Helsinki gremito di caffè e ristoranti delimitato dalla fontana Havis Amanda, decorata dalla Statua della Fanciulla del Mare, e la cattedrale in stile russo.

E poi c’è da vedere la parte del porto, da cui abbiamo preso un battello, che passa ogni 15 minuti per andare a vedere un gruppo di isolette collegate da ponti considerata patrimonio dell’Unesco: Suomenlinna. A me proprio non è piaciuta e non ci ho trovato nulla di interessante…non andateci se posso dare il mio modesto parere. Le casupole costruite nella terra sono molto simili a quelle viste che avrei poi visto a Reykjavik.

Proprio in uno dei ‘sicuri’ paesi del nord mi è capitato di finire in mezzo a una rissa fra due nordafricani, verso le 23:30 di sera, che hanno iniziato a prendersi a calci mentre io stavo scendendo dall’autobus con il mio ex compagno…aiuto

Una nota divertente di Helsinki è stata la questione, come si vede nella foto, della pizza finlandese Berlusconi, cipolle e tonno. Sì perché Berlusconi aveva insultato la cucina finlandese e quando i finlandesi hanno vinto una competizione mondiale su chi fa meglio la pizza dopo l’Italia, in segno di sfregio a chi li aveva insultati l’hanno chiamata Berlusconi! Il nostro caro ex primo ministro è sempre in mezzo…anche quando sono andata a vedere il remake giapponese della Tosca di Puccini a Melbourne, la scena principale,  ambientata in chiesa, si presentava con uno striscione di Forza Italia….bah