AuroraBoreale

Aurora boreale: quando vederla e come

Volete vedere laurora boreale, ma non avete la più pallida idea di come organizzare?!Ecco per voi dei consigli utili che possono aiutarvi nell’organizzare il vostro viaggio.

Quando si può vedere l’aurora boreale?
Dal 15 novembre al 15 aprile, solo se il cielo è sereno.
In questi 6  mesi, mediamente si può vedere laurora boreale per circa 200 sere l’anno. La giuda che ho contattato sostiene che il periodo migliore  per vedere l’aurora boreale sia tra febbraio e marzo, in quanto dopo la metà di marzo è più probabile sia nuvoloso.

Dove si può andare per vedere l’aurora boreale?
Un buon punto di partenza per vedere l’aurora boreale è la città norvegese di Tromso da cui si arriva con uno scalo ad Oslo partendo da Malpensa.
Se si prenota con largo anticipo si riesce a spendere in tutto, di aereo, anche solo 130 euro…ma acquistando il biglietto un paio di mesi prima è difficile spenderne meno di 280.

  • Tromso
    Tromso

Come vedere l’aurora boreale?

Ci sono diversi tour che partono dalla città di Tromso e vanno a caccia delle luci del nord. Il prezzo varia da 100 a 200 euro.
Questi tour per vedere l’aurora boreale partono tutti la sera, in quanto l’aurora boreale si vede solo se è buio, e durano circa 6 ore. Fondamentalmente in queste 6 ore si va letteralmente a caccia delle luci del nord, di solito spingendosi verso l’interno (dove è più probabile avvistarla rispetto alla costa) con un pulmino di al massimo 8 persone .
Durante le gite meglio organizzate vi verranno fornite delle tute termiche e il necessario per sopravvivere tra i -10 e -20 gradi.

N.B: La mia compagna di viaggio G. , che vive in Norvegia, mi ha svelato che vendono anche delle imbottiture speciali per le scarpe

Questo può essere un sito interessante per cercare un tour organizzato che va a caccia dell’aurora boreale

Come trovare un alloggio a Tromso?

Una volta scelta la città, non è poi così difficile capire dove andare :)
Un buon sito in ogni caso è Visit Tromso, qui troverete una lista dei posti dove trovare un letto.
Il prezzo medio di una stanza si aggira tra i 70-90 euro…ovviamente prima si prenota, più probabilità si hanno di trovare prezzi bassi.
Io per esempio, andrò a caccia dell’aurora boreale tra poco meno di due mesi e ho prenotato ieri, dovendo constatare con mio rammarico, che i posti più economici se ne erano già andati.
Una buona soluzione per ammirare l’aurora boreale potrebbe anche essere quella di prendere un appartamento: ce ne sono di piccoli e a prezzi molto ragionevoli. Il vantaggio è che si può cucinare a casa, fatto da non trascurare considerando il costo della vita su al Nord Europa.

E così, il 28/02/2014 io e il mio nuovo compagno di viaggi siamo partiti da Malpensa con destinazione TromsoNorvegia.

Abbiamo fatto scalo a Oslo e poi da li abbiamo ripreso l’aereo con destinazione Tromso nella speranza di trovare l’aurora boreale.

Mentre eravamo a metà del volo per Tromso il pilota ha annunciato: ‘Se guardate fuori dal finestrino potrete ammirare l’aurora boreale!’ Inutile dire che tutti, compresi noi, si sono ammassati ai finestrini…e infatti in fondo, lontana, che coronava l’ala dell’aereo c’era questa striscia verde che illuminava il cielo! Ora: non è certamente come vederla dal vivo, ma quantomeno ho pensato ‘per vederla l’ho vista’!!Almeno tutto questo viaggio non sarà stato inutile.

Siamo arrivati a Tromso, in Norvegia, che erano già le 22 e devo dire che ci aspettavamo di trovare molto freddo, visto che la città è all’interno della fascia del circolo polare e invece c’erano ben 2 gradi!

Abbiamo soggiornato allo Skansens Hotel

Abbiamo fatto un giro, il giorno dopo, per Tromso e alle 17 il nostro pulmino è venuto a recuperarci per portarci nella parte nord del fiordo nella speranza di vedere le luci del nord.

Prima di partire per il viaggio ci siamo fermati in una specie di deposito dove ci hanno fatto indossare delle tutone termiche enormi per proteggerci dal freddo.

E poi via alla ricerca dell’aurora boreale! Eravamo un po’ demoralizzati perché la guida diceva che, nonostante il cielo sereno, l’indice di attività del vento solare era pari a zero…ma non ci siamo dati per vinti.

Abbiamo parcheggiato il pulmino, dove il fiordo si abbassa per entrare nell’acqua e appena abbiamo ci siamo fermati, ecco comparire nel cielo una luce fioca e bianca che attraversava il cielo. ‘Questo è l’inizio dell’aurora boreale‘ ha sentenziato trionfante la nostra guida! E poi piano piano il fascio ha aumentato la sua intensità e ha cambiato leggermente forma, diventando quasi ondulato, per andare ad attraversare tutto il cielo.
La guida ha detto che siamo stati molto fortunati perché di media la si può vedere solo 3 giorni a settimana e può durare anche solo pochi secondi… noi dopo 2 ore ce ne siamo andati.
Sulla via del ritorno, dopo circa 30 minuti, l’autista nel cuore del fiordo ha inchiodato e ci invita a scendere.
Siamo scesi e abbiamo guardato in alto: nel cielo c’era una specie di virgola gigante bianca…tutto a un tratto questa virgola è diventata una palla, è scomparsa per poi esplodere a macchie nel cielo e che si muovevano come un’ onda in cui puoi veder scorrere le singole gocce d’acqua! E poi ha iniziato a cambiare colore: da verde a violetto a rosso.
Quando si muove così i local dicono che sembra balli, e in effetti questa è proprio la sensazione!